Director: Alessia Travaglini
Starring: Sara Galli
Animation, Editing, Post production: Alessia Travaglini
Music: Riccardo Cardelli
Year: 2009

ENG

The "woman" is the theme of "Diana" video. I chose to represent the women's anxiety, the fears of being trapped and the different personalities of the women with the myth of Diana as a contemporary female figure as a positive symbol for humanity because she defended the powerless from unjust treatment by acting decisively. In this work, the Italic/Latin/Roman goddess has been analyzed in terms of alchemy and a surreal vison. I used her antique symbols (like the symbol of Mercury that we still use) to describe the nature of women. Part of the research has focused on Roman architecture and in particular on the Porta Magica (Magic Door) in Rome in the gardens of Piazza Vittorio (Vittorio Square).

“Diana” is a video-performance. Her figure was performed by Sara Galli.
Meanwhile, I built the scenes and animated the objects projected over her, we worked together on the psycological behaviour. Sara has been free to express herself, so she told her emotions all the time that the symbols and the environment was changing around her.
Together we showed the archaic instinct of our reactions, we tried to demonize our fears and drive away our worries behind.


ITA
Lo studio del video "Diana" parte dal tema della "donna". Ho scelto di rappresentare l'ansia femminile, la paura di essere intrappolata e le differenti personalità delle donne con il mito di Diana, intesa come figura femminile contemporanea e anche come simbolo positivo per l'umanità poichè difese i più deboli dalle ingiustizie agendo in modo decisivo. In questo lavoro la dea italico/latina/romana è stata analizzata dal punto di vista alchemico e con una visione surreale. Ho usato i suoi antichi simboli (come il simbolo del Mercurio che tutt'ora utilizziamo) per descrivere la natura della donne. Una parte della ricerca si è focalizzata sull'architettura romana e in particolare sulla "Porta Magica" presente a Roma nei giardini di Piazza Vittorio.

Diana (#1) è una performance video. La sua figura è stata interpretata dalla performer Sara Galli.
Mentre costruivo la scena e animavo gli oggetti proiettandoli sopra di lei, abbiamo lavorato insieme sull'aspetto psicologico. Sara è stata libera di esprimere se stessa, in questo modo ci racconta le sue emozioni ogni volta che i simboli e l'ambiente cambiano attorno a lei.
Insieme mostriamo l'istinto arcaico delle nostre reazioni, proviamo a demonizzare le nostre paure e a cacciare via le preoccupazioni.